Castellammare del Golfo, videoconferenza sull’ambiente al Mattarella-Dolci

Ha avuto luogo ieri,nell’ambito del progetto Velammare, una sessione della videoconferenza “IO RESTO A CASA MA TUTELO IL FUTURO cui hanno partecipato alunni dell’indirizzo Trasporti e Logistica (ex Nautico) e le classi quinte dell’indirizzo Chimica Materiali e Biotecnologie, opzioni Ambientale e Sanitario, dell’ “I.I.S.S. Mattarella-Dolci” di Castellammare del Golfo. L’evento si è svolto in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Trapani, Fare Ambiente e la Lega Navale, sezione di Castellammare del Golfo.

L’evento coordinato dall’indirizzo TTL (Conduzione, Apparati e Impianti Marittimi) ha visto la partecipazione di Francesco Bernardi C.C (CP) , Capo Servizio Capitaneria di Porto di Trapani, della dott.ssa Francesca Del Luca, socio FareAmbiente, i quali hanno illustrato agli alunni importanti spunti di riflessione sulle tematiche legate alla difesa dell’ambiente. Temi quali biodiversità, preservazione del territorio, del patrimonio culturale, raccolta differenziata, cambiamenti climatici, consumi eco.-sostenibili nel campo marittimo.

“E’ fondamentale che si parta proprio dalle scuole-dice la prof.ssa Anna Bica, Dirigente Scolastico dell’I.I.S.S. Mattarella Dolci- per promuovere in positivo iniziative per la condivisione della conoscenza della tutela dell’ambiente legati al proprio territorio e alla propria scuola diffondendo un messaggio concreto di come il diritto ad un ambiente sano debba essere un diritto di tutti e di come si possa essere e diventare cittadini attivi e consapevoli”.

“E’ importante che queste iniziative vengono prodotte nella scuola -dice il prof. Dario Agueli, moderatore dell’evento e docente di Meccanica e Macchine dell’istituto. I ragazzi hanno svolto tante bellissime iniziative in questo anno scolastico primo tra questi il progetto “Salviamo il mare con una zattera” che grazie alla partecipazione di FareAmbiente e alla Lega Navale, Sezione di Castellammare del Golfo e di tutti i docenti dell’indirizzo TTL, ha visto i nostri ragazzi parte attiva di questo importante progetto con l’obiettivo di immaginare, costruire e sperimentare nuovi strumenti verso il tema della difesa nel campo marittimo”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>