Erice, nuove modalità per la raccolta differenziata. Inasprite le sanzioni.


Il Sindaco di Erice Daniela Toscano ha firmato l’ordinanza
 (n. 99 del 19.04.2019) con cui sono state disposte nuove modalità per il conferimento e la raccolta dei rifiuti per le utenze domestiche e non domestiche. Il provvedimento contiene un lungo elenco di DIVIETI ASSOLUTI per tutte le utenze è in particolare l’abbandono indiscriminato dei rifiuti differenziati e non differenziati effettuato su aree pubbliche;il conferimento degli stessi con modalità e orari difformi a quelli di seguito previsti; l’abbandono dei rifiuti derivanti da sfalci, potature e ripuliture effettuato su aree urbane pubbliche;  l’abbandono di sacchetti di rifiuti nei cestini getta-carta stradali; l’abbandono di rifiuti durevoli e rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche effettuato su aree pubbliche;  l’abbandono di detriti e fluidi sul suolo pubblico; di conferire rifiuti differenziati o non conformi, all’interno dei mezzi o contenitori destinati alla raccolta differenziata; di conferire frazioni di rifiuto differenziabili, quali frazione organica, plastica, carta, cartone, vetro e metalli, all’interno dei mezzi o contenitori destinati alla raccolta differenziata; di intralciare o ritirare l’opera degli addetti ai servizi di raccolta; di conferire rifiuti per la raccolta differenziata domiciliare in sacchetti non trasparenti e non espressamente indicati che non permettano agli operatori di valutare la corretta selezione del rifiuto; di conferire rifiuti nelle postazioni per la raccolta differenziata domiciliare di altre utenze, l’esposizione dei rifiuti deve essere identificabile ed univoca; di esporre rifiuti in orari e giorni diversi da quelli previsti dal calendario di raccolta; di far penzolare contenitori e/o sacchetti dei rifiuti dai balconi delle abitazioni.al personale della società, incaricata al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, è fatto assoluto divieto di prelevare detti sacchetti, con obbligo agli stessi di segnalare al Comando di Polizia Municipale le abitazioni dei trasgressori; l’abbandono di escrementi di cani, anche se già raccolti negli appositi sacchetti, lungo le strade e/o loro pertinenze o in altre zone del territorio comunale (tali deiezioni dovranno essere smaltiti nella frazione R.S.U. (indifferenziato) dei rifiuti domestici, ovvero negli appositi cestini insistenti nel territorio comunale destinati a tale uso).

 

Tra gli OBBLIGHI a carico degli utenti quelli di esporre i rifiuti, utilizzando gli appositi contenitori, davanti la propria abitazione o comunque presso il domicilio del produttore, dalle ore 21.00 alle ore 6.00 del giorno previsto per il ritiro, ad esclusione di Erice Capoluogo dove l’esposizione deve avvenire dalle ore 6.00 alle ore 8.30, e di effettuare la selezione dei rifiuti prodotti in modo differenziato prima del conferimento al servizio pubblico, ai fini del recupero di materiale finalizzato al riciclaggio, secondo le modalità stabilite nel calendario allegato al provvedimento.

 

I rifiuti esposti in violazione delle modalità contenute nel provvedimento non verranno ritirati e lasciati sul posto con l’apposizione da parte del personale addetto di un adesivo indicante la motivazione del non ritiro e la contestuale segnalazione alla Polizia Municipale.

 

Notevolmente inasprite le sanzioni a carico dei trasgressori che vanno dai 500 euro per l’abbandono indiscriminato dei rifiuti su aree pubbliche, ai 300 euro per i conferimenti non conforme a carico dei condomini, ai 100 euro nel caso di conferimento in postazioni per le raccolte di altre utenze, ai 100 euro nel caso di contenitori o sacchetti penzolanti dai balconi delle abitazioni o nel caso dell’abbandono degli escrementi di animali lungo strade o in altre zone del territorio comunale.

“Rivolgo il mio accorato invito a tutti i cittadini ad attenersi scrupolosamente alle norme di comportamento indicate nell’ordinanza, che devono essere proprie di una società civile. Dopo una prima fase transitoria, conseguenza del cambio di gestore, da questo momento intensificheremo i controlli attraverso la Polizia Municipale e le Guardie Ambientali, con l’inasprimento delle sanzioni a carico dei trasgressori. Confidiamo nel senso civico di ciascun cittadino affinché sia sempre di più parte attiva e responsabile collaborando con l’amministrazione per rendere il servizio più efficiente ed economico per tutti, visto che solo differenziando correttamente riusciremo a superare la fatidica soglia del 65% di raccolta di raccolta differenziata che ci consentirebbe di avere diritto ad una serie di sgravi abbassando il costo del servizio, e dunque di diminuire la TARI a carico dei contribuenti”, ha affermato il Sindaco Daniela Toscano.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>