“Parole, note e… le infiltrazioni mafiose nell’economia legale” Omaggio a Fulvio Sodano

“Le infiltrazioni mafiose nell’economia legale”: questo il tema centrale dell’iniziativa che si terrà sabato prossimo 9 marzo, a partire dalle 17.30, presso l’Auditorium Sant’Agostino di Trapani. Nel ricordo del prefetto Fulvio Sodano, a cinque anni dalla sua scomparsa, la società cooperativa “Calcestruzzi Ericina Libera” e il presidio“Gian Giacomo Ciaccio Montalto” dell’associazione Libera, organizzano due momenti in ricordo del prefetto. Da quattro anni il manifesto dell’iniziative si distingue per il volto stilizzato del Prefetto Sodano e dal titolo “Parole, note e…”. Sabato prossimo l’aggiunta a “Parole, note e…” sarà un incontro che è dedicato a esaltare i percorsi di legalità all’interno del nostro tessuto economico, grazie all’apporto di due qualificati ospiti, la prof. Stefania Pellegrini,docente Università di Bologna e direttore del Master in gestione e riutilizzo di beni e aziende confiscati alle mafie “Pio la Torre” e autrice del libro “L’Impresa Grigia”, ed il giornalista Sandro Ruotolo, una tra le firme più eccellenti del panorama giornalistico italiano. Tra gli interventi, che saranno moderati dal giornalista Rino Giacalone, quelli di Giacomo Messina, presidente della società cooperativa Calcestruzzi Ericina Libera, e di Salvatore Inguì coordinatore provinciale di Libera a Trapani. L’incontro sarà animato anche da momenti musicali gestiti dagli studenti del Conservatorio “Antonio Scontrino” di Trapani. Ma il cartellone della giornata prevede un altro incontro che si terrà nella mattinata sempre del 9 marzo alle ore 10.30 presso la sede della “Calcestruzzi Ericina Libera” in Via Francesco Culcasi nella zona industriale di Trapani, dove verrà inaugurato un murales dedicato al Prefetto Fulvio Sodano realizzato dagli studenti del Liceo Artistico M. Buonarroti Ist. Sup. stat. “Rosina Salvo” di Trapani. Prevista anche la partecipazione di studenti di altri istituti scolastici e la Fanfara del 6° Reggimento Bersaglieri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>