Castellammare del Golfo, avviata stabilizzazione dei precari

In arrivo l’attesa stabilizzazione per 99 precari del comune di Castellammare del Golfo che da anni lavorano negli uffici comunali a tempo determinato: pubblicati gli avvisi che riguardano la procedura di stabilizzazione a tempo indeterminato tramite selezione. I bandi, con scadenza al 28 gennaio, riguardano 33 posti di Esecutore, 1 operatore generico, 2 posti di istruttore direttivo e 63 posti di Istruttore”, dei quali 41 di istruttore amministrativo contabile, 5 di istruttore tecnico e 17 di istruttore di vigilanza. «Entro fine anno, per dare serenità ai precari, abbiamo prorogato i rapporti di lavoro subordinato a tempo determinato e part-time di 99 lavoratori per i quali abbiamo anche avviato la stabilizzazione che si concretizza con la pubblicazione dei bandi che daranno loro l’opportunità di rimanere nell’organico comunale già ridotto e carente. Inoltre abbiamo deliberato la proroga dell’attività anche per i lavoratori Asu». Lo affermano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore al Personale Giuseppe Cruciata, dopo la pubblicazione degli avvisi che riguardano la stabilizzazione dei precari in servizio al Comune. Le procedure di stabilizzazione riguardano 98 lavoratoria tempo determinato con contratto di lavoro subordinato, part-time, ed un lavoratore con rapporto di co.co.co. Nel piano per il fabbisogno del personale la spesa annuale prevista per le retribuzioni, oneri compresi, è di 1.842.406,22 euro.
«Già due mesi dopo l’insediamento, precisamente a settembre, abbiamo deliberato il nuovo piano per il fabbisogno del personale proprio per avviare le procedure di stabilizzazione dei precari  e iniziato un generale e graduale processo di modifica degli uffici e servizi -spiegano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore al personale Giuseppe Cruciata-. A novembre abbiamo quindi deliberato il regolamento, l’avvio della stabilizzazione del personale precario e, prima della fine del 2018 pubblicato gli avvisi che consentiranno di dare certezza lavorativa ai precari ormai “storici” del Comune. La loro stabilizzazione è un obiettivo importante che ci siamo prefissati nell’interesse dell’ente pubblico e dei lavoratori, ormai risorsa indispensabile, che si lega al potenziamento degli uffici dove, nonostante la carenza di personale a seguito di pensionamenti, non ci è possibile una sostituzione. Quindi abbiamo modificato lo schema del fabbisogno del personale che ci consente di intervenire anche con altre misure come la rotazione e la mobilità e individuando figure apicali come di recente con il bando per il dirigente dell’ufficio Urbanistica -proseguono il sindaco Nicola Rizzo ed il suo vice Giuseppe Cruciata-.Riteniamo che già da quest’anno potremo raccogliere i primi frutti in vari settori: ad esempio la recente approvazione del consiglio comunale del regolamento di contabilità,che prima non c’era, in linea con i principi di trasparenza di questa amministrazione,consente di dare certezze di previsione gestione e controllo delle risorse pubbliche: gli obiettivi rimangono quelli di ottimizzare l’impiego di quelle disponibili e offrire efficienza e qualità dei servizi ai cittadini». 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>