La nave Diciotti in arrivo a Trapani

La nave della marina militare italiana, Diciotti, con i 67 migranti tra pochi minuti attraccherà al porto di Trapani Pesanti le dichiarazioni del ministro Salvini: Se su quella nave c’è gente che ha minacciato e aggredito non saranno persone che finiranno in albergo ma in galera – dice – quindi non darò autorizzazione allo sbarco fino a che non avrò garanzia che delinquenti, perché non sono profughi, che hanno dirottato una nave con violenza, finiscano per qualche tempo in galera e poi riportati nel loro paese”.A bordo vi sono tre donne e sei minorenni, tra cui 27 Pakistani, i sudanesi sono 12 e dieci i libici. Tra di loro ci sarebbero quelli che il ministro Salvini ha definito i ‘dirottatori’, individuati forse in un ghanese e un sudanese, che il responsabile del Viminale vuole che “scendano in manette” e “vadano in carcere prima di essere rispediti al loro Paese”. Intanto nel molo di Trapani è arrivato personale della polizia di Stato. Nel frattempo, è presente un presidio antirazzista contro le politiche discriminatorie del governo di Lega e Cinque Stelle nei confronti dei naufraghi soccorsi in mare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>