Amministrative Trapani, la Lega presenta il programma

giglio

È stato il responsabile cittadino della Lega, Marcello Campione, ad aprire la conferenza stampa di presentazione della lista dei candidati al consiglio comunale di Trapani, spiegando su quali principi è stato costruito il percorso che vedrà il partito di Salvini, anche a Trapani, fra i protagonisti di questa campagna elettorale.  “Non siamo professionisti della politica, non siano pensionati della politica, non siamo figli della politica ma persone che vogliono portare Trapani ai livelli che merita. Il gruppo di persone che rappresenta la Lega sul territorio si avvale di nuovi volti, tantissimi giovani e professionisti” – ha affermato Campione. “Tutti i candidati al consiglio comunale nella lista della Lega sono stati scelti per rappresentare i vari comparti della società, affinchè ogni elettore possa identificarsi. La scelta del candidato Sindaco è ricaduta su un imprenditore agricolo, conoscitore del territorio, che porta con sé una grande esperienza di militanza politica coerente“.  “Siamo orientati a stare fuori, per controllare se il funzionamento dei servizi. Vogliamo annientare aree di potere che esistono e che bloccano lo sviluppo di questa città, legati ad interessi ristretti che sono oggetto di attività di indagine da parte dell’autorità giudiziaria, le menzogne vanno smontate con la credibilità di ciò che si vuole fare” – ha dichiarato Giglio.Nel programma del sindaco della Lega per la città di Trapani c’è attenzione per servizi e infrastrutture; lotta serrata all’anomalo costo esagerato per un servizio che non funziona come quello della raccolta differenziata, così come della questione del randagismo in città, con un canile in contrada Cuddia, realizzato in un sito senza disponibilità di acqua, grazie a delle firme apposte dove non dovevano esserci.

Presenti in conferenza stampa i designati assessori. Doriana Bongiorno, cancelliere del tribunale, che ha enfatizzato la genuinità delle attività del neonato gruppo. Fra i punti del programma, ha parlato dell’attenzione per i bambini che meritano di fruire di spazi dedicati e dello sport, compromesso a causa della chiusura di molte palestre, diventate preda di atti vandalici. “Il senso di civiltà e la buona politica devono garantire la funzionalità di questi luoghi che hanno coinvolto centinaia di ragazzi, togliendoli dalla strada” – ha detto. Il rilancio del turismo, l’attenzione all’ambiente, la garanzia di strumenti tecnologici sono l’essenza dello sviluppo territoriale per il dirigente nazionale della Cna, Tonino Spada. Esperto d’impresa e artigianato ha spiegato i vantaggi del SEN, strategia energetica nazionale, per garantire un servizio di tutela ai cittadini, in connessione con i sistemi europei. Nella squadra assessoriale ci sono, anche, l’esperto di medicina nucleare, il dottore Vito Forbice, capace di supportare le istanze delle frazioni e di chi vive nelle periferie, dove lui stesso è cresciuto nella consapevolezza dei sacrifici e dei disagi del contesto agricolo. La collaborazione fra gli assessori e il sindaco è fondamentale nell’attività amministrativa  oggi su Trapani bisogno avviare ciò che è sempre mancato: un ruolo di controllo. A chiudere l’elenco dei designati assessori è l’architetto Stefano Gervasi, esperto della risoluzione dei confini territoriali e di grandi progetti di recupero strutturale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>