Amministrative Trapani, Mazzonello incontra l’amministratore unico Atm spa Trapani.

Giuseppe Mazzonello, candidato sindaco del M5s per Trapani stamani, accompagnato dagli assessori designati Giovanni Catania e Ignazio Billera, ha incontrato Massimo La Rocca, amministratore unico della ATM SPA Trapani, l’azienda partecipata dal comune di Trapani, quale socio unico, che si occupa di Trasporto pubblico locale. L’incontro cordiale è stato utile per parlare di alcuni temi che sono centrali per il futuro del trasporto pubblico in città, a partire dal contratto di servizio tra Comune e ATM, per passare ai servizi che l’azienda gestisce: strisce blu e aree di parcheggio (multipiano e parcheggio Egadi). «Preliminarmente – dice il candidato sindaco Mazzonello - un ringraziamento all’ing. La Rocca per avere sottratto tempo al suo lavoro e per averci ascoltato. Il M5s ritiene centrale il trasporto pubblico locale e la mobilità sostenibile. È indispensabile mettere mano al Piano Urbano della Mobilità e al Piano Urbano del Traffico per consentire ad ATM di programmare interventi sul parco automezzi e partecipare a bandi regionali, nazionali e europei. Con urgenza va rivisto e ammodernato il contratto di servizio con il comune di Trapani. La prossima amministrazione dovrà concentrarsi, per la parte che compete al comune, nel rendere attuabile un nuovo e più moderno piano industriale per ATM».Sempre in tema di mobilità e trasporti il Movimento 5 stelle presenterà una nuova idea di mobilità che né inserita nel programma ed è uno dei dieci progetti pensati per cambiare il volto della città: il TramTreno. Il progetto sarà presentato domani pomeriggio, con inizio alle 18, al beach bar di Marausa. Saranno presenti e interverranno Giuseppe Mazzonello, Candidato Sindaco di Trapani, Giovanni Catania e Marcello Maltese Assessori designati, Valentina Palmeri Portavoce M5S all’ARS. «I binari della ferrovia, che oggi tagliano in due la città di Trapani, saranno utilizzati per fare transitare un tram urbano in grado di collegare anche le contrade – spiega Mazzonello –. Il sedime ferroviario, cioè l’area occupata dalla stazione e dai binari, divveranno un parco urbano attraversabile a piedi e in auto con rimozione delle barriere che tagliano in due la città. La stazione rimarrà punto di arrivo del TramTreno. Il progetto è realizzabile con un ammodernamento del materiale rotabile e con la realizzazione di marciapiedi e banchine dedicate, ma al di là degli aspetti tecnici, pure importanti è l’idea di una città in movimento, in questo caso verso il futuro, che è importante»

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>