Fp Cgil, Fit Cisl e Uilt proclamano lo stato di agitazione dei lavoratori  Energetica Ambiente

In stato di agitazione i lavoratori dell’azienda di smaltimento rifiuti Energetica Ambiente Spa, in servizio presso il comune di Alcamo. A proclamarlo Fp Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti Trapani a causa dell’inadeguatezza del piano di intervento prodotto dall’amministrazione comunale e che regolamenterà la raccolta dei rifiuti oggetto della prossima gara d’appalto, già precedentemente andata deserta.

I lavoratori e rappresentanti sindacali delle tre categorie, Vincenzo Milazzo, Rossana Grimaudo e Giorgio Macaddino, si sono riuniti in assemblea presso il cantiere di Balestrate e l’assemblea ha approvato all’unanimità il via libera anche per attivare le procedure di raffreddamento che potrebbero portare all’arresto del servizio con giornate di sciopero.

“Formalizzeremo – affermano – una richiesta di consiglio comunale aperto per discutere della vicenda. Dopo serrati e frequenti incontri con i rappresentanti dell’amministrazione comunale  dobbiamo esprimere la nostra viva preoccupazione per il piano di intervento confezionato dalla amministrazione comunale che riteniamo carente dal punto di vista organizzativo-strutturale e non garante dei livelli occupazionali presenti. Il piano di intervento così per come è stato elaborato non solo non garantisce un servizio al pari di quello oggi espletato ma non potrà portare alle percentuali di raccolta differenziata tanto decantate dall’amministrazione, oltre al fatto che non garantisce la forza lavoro ad oggi impiegata”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>