Violenza sulle donne: magistrati e operatori sanitari a confronto con le studentesse 


Di Pamela Braccino. Giovedì scorso, 18 maggio, magistrati e operatori sanitari, in merito al progetto “La prevenzione della violenza sulla donna – Cambiamenti” e nell’ambito della “Rete interstituzionale per la lotta alla violenza di genere” promossa dall’ASP di Trapani, hanno incontrato le studentesse del magistrale Rosina Salvo.

Obiettivo del progetto è quello di dare una formazione specifica alla ragazze al fine di acquisire tutte le abilità utili al riconoscimento dei segnali primordiali di violenza.

Sono intervenuti: Francesco Belvisi, della procura della Repubblica di Trapani; Anna Trinchillo, sostituto procuratore presso il tribunale di Catania; Giovanni Bavetta, commissario straordinario dell’ASP; Antonio Sparaco, pedagogista sanitario e psicoterapeuta cognitivo comportamentale, responsabile del dipartimento salute mentale dell’ASP.

Questo incontro, preceduto dagli incontri con i ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma, sarà seguito da un altro incontro in cui le studentesse si confronteranno con esponenti delle forze dell’ordine, per affrontare il tema anche dal punto di vista della repressione del fenomeno.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>